Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

Mostre d’arte contemporanea a Binaria – Centro commensale del Gruppo Abele

Facebooktwitterpinterestmail
venerdì 26 Febbraio

Curare, con l’arte, il vuoto della pandemia. Binaria, il centro commensale del Gruppo Abele ha immaginato un modo nuovo di interpretare i propri spazi (una libreria, una bottega, uno spazio bimbi e una pizzeria) e coltivare cultura e interconnessioni. Per farlo ha chiesto aiuto all’architetta Carla Barovetti, che conosce Binaria dalle sue fondamenta, e all’artista Luisa Valentini, torinese di fama internazionale, presente con le sue opere in numerose Residenze Sabaude e protagonista di mostre personali in Italia, Spagna, Austria, Germania.

«L’arte corre sotto pelle, con le sue varie espressioni, da cogliere con il corpo e con la mente» – scrive Valentini nel testo introduttivo al percorso di arte contemporanea che Binaria inaugura venerdì 26 febbraio 2021 alle ore 11 in via Sestriere 34 a Torino.

 

Le opere d’arte che saranno accolte dal centro commensale del Gruppo Abele, come spiega la vice presidente di Binaria, Beatrice Scolfaro: «terranno insieme un duplice obiettivo; da un lato portare l’arte contemporanea in un luogo di condivisione che ogni giorno vede il passaggio di famiglie che il Gruppo Abele incontra per le più svariate motivazioni, e dall’altro dimostrare come l’arte sia capace di fare sintesi e dare voce ai temi che ogni giorno vedono l’associazione, fondata 56 anni fa da Luigi Ciotti, impegnata nell’accogliere e sostenere chi è più fragile».

 

«In questa ottica – conclude Carla Barovetti – i lavori di Paolo Leonardo sono il punto di partenza perfetto per questa nuova avventura di Binaria, perché ci insegnano a guardare la realtà con uno sguardo più attento e meno superficiale, abbattendo i pregiudizi e ponendo al centro l’essere umano come portatore di valori unici e non svendibili».

 

Entrando nel giardino di Binaria, infatti, ci si imbatte subito negli universi sensibili e nelle panchine di Antonio Catalano; all’interno, lungo il tragitto per raggiungere la pizzeria Berberè, si incontrano alcuni suggestivi murales firmati dal duo di artiste To/let, Sonia Piedad Marinangeli e Elisa Placucci. Per finire, inoltre, nella Galleria adiacente allo spazio destinato alle conferenze, si erge una nobile copia della Venere degli Stracci dell’artista Michelangelo Pistoletto, lì giunta grazie alla collaborazione tra il Gruppo Abele e il Museo di Rivoli.

 

Tante le riflessioni e le occasioni di confronto che costelleranno il 2021 del Centro commensale Binaria, uno spazio che respira accoglienza e cultura, dove si susseguiranno, si spera molto presto, presentazioni di libri, eventi educativi, serate con autori e editori; tutti virtualmente seduti attorno ad un tavolo e tutti con il medesimo obiettivo: condividere per conoscere. Conoscere per comprendere.

 

Nell’assoluto rispetto delle norme anticovid, a partire da venerdì 26 febbraio, i clienti e i visitatori del centro commensale del Gruppo Abele potranno ammirare il primo frutto di questa collaborazione, che si snoderà lungo tutto il 2021.

 

Sulla Balconata della Libreria (un alto soppalco che in tempi non-covid ospita le presentazioni con autore) saranno esposte, fino a fine aprile, le opere di Paolo Leonardo (paololeonardo.com): nato a Torino nel 1973 e da sempre interessato a riflettere, attraverso le sue opere, sulla generazione di stereotipi e luoghi comuni aridi che la società contemporanea e i suoi modi comunicativi esprimono: «Non sopportavo – spiega l’artista – che l’orizzonte urbano della mia città fosse invaso da questi volti e corpi che rappresentavano l’uomo, ma allo stesso tempo lo banalizzavano stereotipandolo e riducendolo a merce».

 

Sette giorni su sette, in numeri ridotti, ma con un orario esteso e continuato, chi si recherà nella Libreria e nella Bottega dei prodotti di Libera Terra e di altri marchi biologici e solidali, avrà l’opportunità di farsi cogliere dall’impronta e dalle riflessioni che il lavoro degli artisti naturalmente suscita fin dal primo sguardo, nel tempo e nell’attenzione ad esso dedicati. La risposta aperta e versatile con cui l’associazione Gruppo Abele affronta diverse e acute problematiche della società, troverà corrispondenza nella voce sensibile e ricettiva degli artisti.

 

Le iniziative d’arte realizzate a Binaria andranno ad arricchire ulteriormente quello spazio ex-industriale che è la Fabbrica del Gruppo Abele, luogo peraltro già avvezzo ad accogliere vivide espressioni culturali ed artistiche.

 

Per informazioni: 011537777, https://www.binariagruppoabele.org/

26/02/2021 00:00
07/03/2021 00:00
Associazioni e movimenti
Torino
Piemonte
Italia
Via Sestriere 34, 10141 Torino, Piemonte Italia