Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail
28 Maggio 2021

«Musiche in mostra», passeggiate musicali, mostre en plein air, performance dal vivo e concerti online

Facebooktwitterpinterestmail
sabato 10 Luglio

Dopo lo stop dovuto al coronavirus, torna «Musiche in mostra» (5 giugno-17 luglio 2021), confermando gli appuntamenti ancora in programma, comprese le “passeggiate soundwatching” al Museo d’Arte Contemporanea Castello di Rivoli, per osservare dinamicamente un’opera figurativa ascoltando nello stesso tempo le elaborazioni elettroniche di nove compositori emergenti, e nello scenografico parco del settecentesco Castello Cavour di Santena mentre, immersi nella natura, si cammina tra le opere della mostra en plein air di Silvana Castellucchio.

La 35ª rassegna annuale di Rive-Gauche Concerti applica il “soundwatching”, termine derivato per analogia da “birdwatching”, alla musica contemporanea nei 10 appuntamenti ancora in programma in 5 città (Torino, Genova, Cuneo, Rivoli, Santena) con 44 interpreti di calibro internazionale e musiche di compositori viventi, la maggior parte under 35, con 25 prime esecuzioni assolute.

 

Tutti gli appuntamenti sono orientati alla conoscenza di un repertorio di raro ascolto in Italia, ma che trova tuttavia ampi riscontri a livello europeo ed internazionale.

 

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero e gratuito.

 

PROGRAMMA in Piemonte:

  • Da mercoledì 9 a venerdì 11 giugno 2021 al Conservatorio Ghedini di Cuneo è in programma un’azione di ascolto e sensibilizzazione sui fenomeni acustici della vita quotidiana in cui viviamo immersi. Il workshop e i successivi laboratori di soundwatching con i giovani musicisti del Conservatorio Ghedini tenuti dal compositore e performer napoletano Elio Martusciello sono un omaggio al grande Lelio Giannetto, morto prematuramente per Covid lo scorso mese di dicembre, uno degli improviser più sorprendenti del panorama internazionale che avrebbe dovuto guidare proprio questi appuntamenti a novembre.
  • Doppio appuntamento, tra arte e musica, domenica 20 giugno in due luoghi simbolo: il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e il Parco del Castello Cavour di Santena. Si parte alle 10,30 con la prima “passeggiata soundwatching” con performance elettronica: dal parcheggio della manica del Castello di Rivoli si percorre il muro perimetrale del Museo d’Arte Contemporanea per arrivare alla Sala Tesi che ospita l’opera “Interference Pearl” (Perla Interferenza) della giovane artista figurativa Alessandra Tesi. Si tratta di un’opera quasi invisibile che “provoca” le nostre capacità di percezione mutando forme e colori a seconda del punto di osservazione. Il pubblico attraverserà lo spazio osservando l’opera e ascoltando allo stesso tempo le elaborazioni elettroniche di nove compositori emergenti, selezionati in collaborazione con il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Il suono “perlaceo” e poliprospettico delle loro musiche animerà acusticamente lo spazio, stabilendo sottili interferenze con l’opera tracciata quasi invisibilmente sul soffitto e traslando in suoni i suggerimenti offerti da questo speciale approccio. Una nuova “musique d’ameublement”, secondo la nota definizione di Erik Satie, modulata in modo sorprendente a questi spazi, a questo pubblico, a quest’opera figurativa e a questo contesto.

La seconda “passeggiata soundwatching” con mostra e mandala elettrificato dal vivo è in programma alle 15,30 nello scenografico parco del settecentesco Castello Cavour di Santena che custodisce le spoglie del Conte Camillo Benso. Ci si muoverà, in questo caso, tra le opere della mostra en plein air di Silvana Castellucchio: quadri “ecologici”, immersi nella natura e in dialogo con i fruitori e la natura stessa, in attesa della loro consumazione. Il pubblico potrà toccare i quadri e successivamente partecipare alla costruzione collettiva di un mandala di sale colorato, guidata dagli utenti con disabilità mentali del Centro Territoriale Giorgio Bisacco diretto da Alberto Taverna, in collaborazione con la Cooperativa Piergiorgio Frassati. La performance collettiva sarà accompagnata dal vivo dalle musiche dei giovani compositori del Conservatorio di Milano: Cesare Gallo e Massimo Avantaggiato, Matteo Bergamin, Hussein Djouab, Hadi Farahmand, Giovanni Frison, Alessandro Mazzocchetti, Sofija Milutinovic, Alex Pini.

  • Si spostano invece online i concerti programmati al Borgo Medievale di Torino, con le videoregistrazioni a cura di Carlo Barbagallo e Elaine Carmen Bonsangue. Sul canale Youtube di Rive-Gauche Concerti e sulla pagina Facebook di Musiche in Mostra sarà trasmesso sabato 12 giugno alle 18 il concerto a 6 corde e 88 tasti del duo toscano formato dal chitarrista Lapo Vannucci e dal pianista Luca Torrigiani. Con una chitarra costruita dal liutaio giapponese Masaki Sakurai, si affronterà un repertorio proiettato tra presente e passato, in bilico tra epoche solo apparentemente distanti, con una prima assoluta del compositore milanese Roberto de Mattia che dà il titolo all’intero programma (“À la memoire”) e un preludio di “musiche accoglienti”, anch’esse in prima assoluta, dell’aquilano Giorgio Sollazzi, seguite da lavori che spaziano da Ferdinando Carulli (in una trascrizione di alcune celebri variazioni di Beethoven su un tema di Mozart) alla compositrice pugliese Teresa Procaccini.
  • Sabato 19 giugno alle 18 rivive online la magia del balletto romantico con il duo pianistico a quattro mani formato da Francesca Amato e Sandra Landini per un programma pluri-sfaccettato e denso di evocazioni, sospeso tra presente e passato, tra nuova creatività e parafrasi che attraversano tre secoli, dall’Ottocento ad oggi, con una prima assoluta del compositore milanese Paolo Rimoldi e, in apertura, una straordinaria elaborazione creativa di György Kurtag sui corali di Bach, per finire con il binomio Rachmaninov-Čajkovskij preceduto dalla composizione di un pianista-compositore vivente, Sergio Calligaris.
  • Tra vocalità “estesa” e sperimentalità elettronica si muoverà il concerto di sabato 26 giugno alle 18, quando le nuove forme del suono vengono esplorate dal Duo Voicetronics formato dalla cantante di origini russe Natalia Pschenitschnikova e dal compositore berlinese Martin Daske. Il programma alterna brani di autori contemporanei tedeschi ed italiani, inclusi Martin Daske, Riccardo Piacentini, Rainer Rubbert e Giacinto Scelsi, scolpiti dalla voce suadente della Pschenitschnikova e dalle elaborazioni elettroniche di Daske. Musiche “accoglienti” di Corrado Rojac e una prima assoluta a quattro mani di Daske-Pschenitschnikova dedicata a Torino.
  • Sabato 3 luglio alle 18 sarà trasmesso online il concerto del duo pianistico formato da Giovanni Calabrese e Pierluigi Camicia dedicato a Leonardo Leo, grande nome della scuola musicale napoletana, con le prime esecuzioni di giovani compositori selezionati dai Conservatori di Metz (Francia) e Milano, tra cui Sara Lattuada e Vittorio Piredda Virgilio, oltre a una prima di Giovanni Calabrese.
  • Sabato 10 luglio alle 18 il Duo Pitros – Luigi Santo, tromba; Daniela Gentile, pianoforte – interpreterà un’inedita rielaborazione in chiave contemporanea della celebre aria di ordinanza “Il Silenzio” che dà il titolo al concerto. Compositrice di questo singolare lavoro, perfettamente contestualizzato, Irena Zlateva. Altri brani di Gershwin, Goedicke, Perskin, Piazzolla (nel centenario della nascita).
  • Infine, chiude «Musiche in mostra», sabato 17 luglio alle 18, il concerto online dal Conservatorio Ghedini di Cuneo “Soundwatching (Omaggio a Lelio Giannetto)” con Elio Martusciello e i giovani del Conservatorio Ghedini per un programma di prime esecuzioni in onore del maestro palermitano dell’improvvisazione e grande amico della rassegna. Altri brani da Cage e Reich (i celebri 4’33’’ e Pendulum Music).

 

Informazioni: T: 011 6614170, rivegaucheconcerti@libero.it, www.rivegaucheconcerti.org, FB: MusicheInMostra

10/07/2021 00:00
12/07/2021 00:00
Altro, Estate
Torino
Piemonte
Italia