Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

«Nella vita, in montagna… e nella ricerca l’impossibile non esiste», neurochirurgia e ricerca di base insieme

Facebooktwitterpinterestmail
martedì 23 Gennaio

Martedì 23 gennaio 2018, ore 11, nell’Aula Magna dell’Istituto di Anatomia in corso Massimo D’Azeglio 52 a Torino, si tiene l’incontro dal titolo «Nella vita, in montagna… e nella ricerca l’impossibile non esiste», sottotitolo: «neurochirurgia e ricerca di base insieme per riparare le lesioni del midollo spinale». Interviene Hervé Barmasse l’alpinista “figlio del Cervino”.

 

Unire le forze per affrontare una delle più grandi sfide della ricerca: riparare le lesioni del midollo spinale, che causano gravi disabilità con un drammatico impatto sulla sanità pubblica. Con questo obiettivo nasce il gruppo di ricerca che unisce l’approccio clinico del neurochirurgo con quello della ricerca di base, svolta da anatomici e fisiologi del NICO, Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi – UniTo.

Hervé Barmasse, celebre protagonista di avventure ad alta quota, racconta come ha combattuto e vinto una sfida speciale, grazie anche ai progressi della neurochirurgia.

 

Saluti di benvenuto

Gianmaria Ajani, Rettore dell’Università di Torino e Presidente della Fondazione Cavalieri Ottolenghi

Paolo Bertolino, Vice Presidente della Fondazione Cavalieri Ottolenghi, Segretario Generale di Unioncamere Piemonte

Giancarlo Panzica, Direttore del Dipartimento di Neuroscienze “Rita Levi Montalcini” dell’Università di Torino

– «Perché un gruppo di studio traslazionale sulle lesioni midollari», Alessandro Vercelli, Direttore scientifico del NICO Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi, Professore ordinario di Anatomia, Dipartimento di Neuroscienze “Rita Levi Montalcini” dell’Università di Torino

– «Le mie sfide all’impossibile», l’alpinista “figlio del Cervino” Hervé Barmasseracconta le sue avventure in cima al mondo, a tu per tu con i suoi limiti, la paura e l’amica montagna. E ricorda una sfida speciale, quella con la patologia vertebromidollare, vinta grazie alle cure, all’esercizio e alla forza di volontà.

– «Dall’approccio clinico alla ricerca di base sui traumi midollari e la rigenerazione nel midollo spinale»:

Diego Garbossa, Direttore della Scuola di Specializzazione in Neurochirurgia di UniTo,  Dirigente Medico Neurochirurgia, AOU Città della Salute e della Scienza di Torino, Dipartimento di Neuroscienze “Rita Levi Montalcini”, Università di Torino

Marina Boido, ricercatrice del NICO Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi, Dipartimento di Neuroscienze “Rita Levi Montalcini” – sezione di Anatomia, Università di Torino

Annalisa Buffo, ricercatrice del NICO, Dipartimento di Neuroscienze “Rita Levi Montalcini” – sezione di Fisiologia, Università di Torino

23/01/2018 11:00
23/01/2018 00:00
Altro
Torino
Piemonte
Italia
Corso Massimo d'Azeglio, 52, Torino, TO, Italia