Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

Spettacoli in miniera per l’estate in Val Germanasca

Facebooktwitterpinterestmail
sabato 25 Luglio

«Un giardino speciale» e «Rais» sono gli spettacoli scelti dalla compagnia Assemblea Teatro per festeggiare la riapertura dopo il lockdown di ScopriMiniera, l’ecomuseo delle Miniere e della Val Germanasca.

«Siamo venuti a lavorare qui nel 1989, quando abbiamo aperto allo spettacolo la sala Edelweiss, poi la Fortezza di Fenestrelle e i parchi della Valle, fino ad arrivare alla ‘Miniera Paola’» spiega il direttore artistico di Assemblea Teatro, Renzo Sicco, «Qui ho conosciuto molti minatori e grazie al lavoro della mia compagnia abbiamo fatto conoscere l’Ecomuseo e avvicinato alla cultura del lavoro di tante generazioni molte persone che, come noi, mai avrebbero immaginato la miniera come luogo di emozione», prosegue il direttore artistico. «Feci un giro nella miniera ancora abbandonata con il compito di pensare a una possibile produzione teatrale. Sentii su di me il peso della storia e il doveroso rispetto verso chi in quel luogo aveva lavorato e sofferto».

Il sipario si apre sabato 25 luglio 2020 alle 21.15 nel Piazzale Palazzo Paola (o nel Salone polivalente di Villa Prali in caso di pioggia) sullo spettacolo che racconta la storia vera di Gim, un novello Elzéard Bouffi er, il pastore solitario del racconto di Jean Giono, che con molta fatica e senza nessun tornaconto occupava il suo tempo a piantare querce in una landa desolata. Nel corso della sua vita Gim pianterà 20 mila germogli, tra il Canada, dove è cercatore d’oro, e il suo astigiano, dove ispira la nascita del Giardino delle erbe aromatiche della riserva naturale della Val Salmassa. Una storia di contatto e di difesa della natura, tema caro ad Assemblea Teatro anche a sipario chiuso: era stato proprio il racconto su Elzéard, ovvero «L’uomo che piantava gli alberi», a essere letto dalla compagnia per il progetto «Parole contro le fiamme», avviato nel 2017, quando 14 giorni di incendi devastarono 3.944 ettari di boschi e pascoli in Val Susa, fino ad allora terreno fertile per 8 habitat diversi, di cui 4 a rischio di scomparsa già prima dei roghi. Pagine, quelle scritte da Giono, lette dagli attori di Assemblea Teatro anche in occasione della piantumazione in piazzale San Gabriele di Gorizia degli otto alberi donati dalla compagnia nel dicembre dello scorso anno per la campagna «Regala un albero alla tua città», ora sospesa per via dell’emergenza epidemiologica.

Domenica 9 agosto, sempre alle 21.15 nel Piazzale Palazzo Paola, sarà la volta di «Rais», uno spettacolo per conoscere e capire come la morte del dittatore libico abbia influito e continui a condizionare non solo la grande storia, ma anche le «microstorie» che toccano chi, ancora oggi, visita la «Miniera Paola ».

Per vedere gli spettacoli è obbligatorio prenotare allo 0121.806987, il costo di ogni spettacolo è di 10 euro. Per informazioni è possibile scrivere a info@ecomuseominiere.it o visitare il sito www.ecomuseominiere.it.

(Chiara BACCAGLION da «La Voce E il Tempo» del 26 luglio 2020)

25/07/2020 21:15
25/07/2020 23:00
Estate, Associazioni e movimenti
Torino
Piemonte
Italia
Prali Piemonte Italia