Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail
21 Febbraio 2017

Torna Museum Vision Talks, l’appuntamento per parlare del futuro dei musei

Facebooktwitterpinterestmail
giovedì 2 Marzo

Torino – Giovedì 2 marzo 2017 alle 18 nella sala Conferenze GAM, in corso Galileo Ferraris 30 a Torino, torna Museum Vision Talks, l'appuntamento per parlare del futuro dei musei. INGRESSO LIBERO – Prenotazione consigliata.
 
Intervengono:
Monica Lanaro e Angelo Semeraro – Fabrica, Team Recognition, vincitori IK Prize2016
Andrea Pinotti – Docente di Estetica dell’Università di Milano
Carolyn Christov-Bakargiev Direttore GAM Torino
 
Tema dell’incontro: “Il Progetto Recognition e la cultura visuale. Estetica, empatia e modelli nell’epoca dell’Intelligenza artificiale”.
 
“Come l’acqua, il gas o la corrente elettrica entrano grazie a uno sforzo quasi nullo, provenendo da lontano, nelle nostre abitazioni per rispondere ai nostri bisogni, così saremo approvvigionati di immagini e di sequenze di suoni, che si manifestano a un piccolo gesto, quasi un segno, e poi subito ci lasciano” (Paul Valéry, Scritti sull’arte, 1934).
 
Recognition è un programma di intelligenza artificiale realizzato da Fabrica e vincitore dell’IK Prize 2016, il premio annuale per l’innovazione digitale che esplora, indaga o ‘comprende’ in modo nuovo l’arte britannica della collezione della Tate Britain.
 
Per la prima volta in Italia verranno presentati i risultati dell’esperimento che 2 settembre al 27 novembre 2016 è stato attivo online http://recognition.tate.org.uk/ e presso la Tate Gallery di Londra, per trovare corrispondenze e accoppiare le opere d’arte inglese della collezione Tate Britain con le immagini del più recente fotogiornalismo internazionale fornite dall’agenzia Reuters.
 
Monica Lanaro e Angelo Semeraro, parte del team dei vincitori dell’IK Prize, illustreranno i meccanismi di Intelligenza Artificiale al cuore del programma. Andrea Pinotti, docente di Estetica dell’Università di Milano, inquadrerà l’esperienza di Recognition nella più ampia discussione dei Visual Cultural Studies, per riflettere sul tema “Riconoscere quel che non si è mai conosciuto, riconoscere quel che si è sempre conosciuto”. La questione del “riconoscimento” gioca da sempre un ruolo centrale nella riflessione intorno all’immagine, e da Aby Warburg a Google Image e al progetto Recognition esploreremo il tema in rapporto alla nostra diretta esperienza di consumatori di immagini.
 
Per adesioni: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-il-progetto-recognition-e-la-cultura-visuale-32226040956

02/03/2017 18:00
02/03/2017 18:00
Altro, Appuntamenti