«Una città per Proust. Alla recherche di Torino», incontro con l’autore Bruno Quaranta al Centro Studi Piemontesi

mercoledì 27 Aprile

Mercoledì 27 aprile 2022 alle ore 17.30, nella sede del Centro Studi Piemontesi (via Ottavio Revel 15) a Torino, si tiene un incontro con Bruno Quaranta, autore del libro «Una città per Proust. Alla recherche di Torino» (Hacca Editore).

Un omaggio all’incontro tra Proust e Torino. Una sola volta, nella Recherche, è citata Torino. Quando il treno del Narratore, in arrivo da Venezia e diretto a Parigi, fa sosta alla stazione di Porta Nuova. Un istante – come scrive nella prefazione Mariolina Bertini – di cui “si è impadronito Bruno Quaranta”, facendone “una sorta di aleph borgesiano: il punto che racchiude un mondo intero, un mondo potenzialmente infinito. È il mondo degli echi, delle corrispondenze, delle analogie che intessono una fitta rete tra il Piemonte e la proustiana Ricerca”. A dispiegarsi è un “settimino” dove il viaggiatore in punta di madeleine si cala nella capitale subalpina. La città gli si socchiude a poco a poco, di liaison in liaison con la sua vita mentale. Tra luoghi e personaggi. I viali, i giardini, le ville, i critici della sua opera (in primis Giacomino Debenedetti), gli scrittori indigeni affini e no, le corrispondenze musicali… Torino “coi mille odori che vi sprigionano le virtù, la prudenza, le abitudini, tutta una vita segreta, invisibile, sovrabbondante e morale”. “…La flânerie di Quaranta non è soltanto un benjaminiano epigonismo, che del resto tocca molti seguaci (penso ad esempio a Walser), ma è una sua reinvenzione, perché qui non si tratta soltanto di muovere passi randagi scoprendo segreti inattesi: un passeggiare senza progetto abbandonandosi al puro piacere della sorpresa, del guardare arreso, della libera contemplazione, un affidarsi al caso per ordire coincidenze. Qui si va en flânant tra luoghi intimi e in salti a volte quantici tra pagine della Recherche citata con accorta selezione e tante altre pagine di proustisti principi, di traduttori esigenti, di lettori raffinati, di saggisti squisiti, di probi studiosi, di dilettanti geniali e così via…” [dalla recensione di Giovanni Tesio, pubblicata in “Studi Piemontesi”, L, 2 (2022)].

L’accesso è consentito con green pass e mascherina

Info e prenotazioni: 011 537486; info@studipiemontesi.it, www.studipiemontesi.it

La conferenza potrà essere seguita in differita sul Canale YouTube del Centro Studi Piemontesi

27/04/2022 17:30
27/04/2022 19:00
Associazioni e movimenti
Torino
Piemonte
Italia
Via Ottavio Revel 15, 10121 Torino, Piemonte Italia
condividi su