Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

Carrellata di presepi in diocesi

Meccanici, artistici, viventi: allestiti in diverse sedi
Facebooktwitterpinterestmail
 Una mano impegnata nella scrittura dei versetti del Vangelo sulla Natività. Salta all’occhio come prima cosa visitando il celebre Presepe meccanico della parrocchia dell’Annunziata in via Po 45. La proiezione del Vangelo del Natale alle spalle del Presepe è una novità di quest’anno. «Desideriamo proporre il nostro Presepe come meta di pellegrinaggio – spiega il parroco don Ezio Stermieri –conferendogli una connotazione catechetica oltre che artistica e devozionale».
 

MECCANICI. Realizzato nei primi anni del ‘900 da Francesco Canonica, scenografo cinematografico, il Presepe dell’Annunziata vanta oltre 200 personaggi in movimento, alti dai 25 ai 90 centimetri. Un’equipe di tecnici della parrocchia ne assicura la manutenzione ordinaria e straordinaria. I giovani curano l’accoglienza dei visitatori, aperta fino al 18 dicembre tutti i giorni dalle 14.30 alle 19.30; il 19 e 20 dicembre dalle 10.30 alle 19.30; il 21, 22, 23 dicembre dalle 10.30 alle 12.30; dal 24 dicembre al 6 gennaio tutti i giorni dalle 10.30 alle 19.30, eccetto il 1 gennaio quando rimarrà aperto dalle 14.30 alle 19.30. Un Presepe meccanico si può ammirare in questi giorni anche presso l’Oratorio salesiano Michele Rua (via Paisiello 44), realizzato nel 1999 dal «Gruppo Amici del Presepe»: 25 metri quadri di scena ispirata alla Palestina dei tempi di Gesù. Ogni anno l’opera è arricchita da nuovi personaggi creati dai ragazzi e famiglie che frequentano le attività dell’oratorio. Visite nei giorni feriali dalle 15.30 alle 19 e nei festivi dalle 9 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30. Sempre meccanico è il Presepe artistico allestito fino al 31 gennaio presso l’Istituto Prinotti (sordomuti) di corso Francia 73, a cura dell’Associazione Chiesa San Giuseppe. Si può ammirare tutte le domeniche e festività dalle 10 alle 12, martedì e giovedì dalle 15 alle 17.

 

ARTISTICI. Fra i Presepi artistici si segnala quello «orientale », in terracotta, allestito da Paolo Scalambro presso la parrocchia Gesù Buon Pastore: si visita in via Serao 30 fino al 17 gennaio dalle 7.30 alle 19. Artistico è anche il presepe della parrocchia Sant’Alfonso (quartiere Campidoglio) che negli anni Venti ospitò già il Presepe trasferito all’Annunziata. Dopo una serie di corsi e seminari sulle tecniche presepistiche, è stato realizzato dai parrocchiani nel sottochiesa su una superficie di 60 metri quadrati. Si visita in via Netro 3 fino al 17 gennaio da lunedì a venerdì in orario 17- 19, il sabato dalle 17 alle 19.30 e la domenica dalle 10.30 alle 13 e dalle 17 alle 19.30. Due mostre di presepi artistici sono allestiti dall’associazione Acimp (Associazione Culturale Italiana Mondo Presepi) presso la chiesa dei Santi Martiri in via Garibaldi e presso la chiesa della parrocchia Pier Giorgio Frassati (via Pietro Cossa 280). «Tramandare, promuovere e diffondere una tradizione – commenta Domenico Trimboli, presidente di Acimp – sono questi gli obiettivi che animano la nostra associazione, attiva a Torino dal 2009. Proponiamo corsi di presepe lungo tutto l’anno rivolti a coloro che desiderano apprendere, condividere o migliorare le tecniche dell’arte presepiale». Le due mostre comprendono l’esposizione di circa 100 presepi artistici. Quella presso la chiesa dei Ss Martiri, realizzata in collaborazione con la comunità di Sant’Egidio, è aperta fino al 10 gennaio da lunedì e venerdì dalle 11.30 alle 13.30 e dalle 16 alle 20.30, martedì, mercoledì e giovedì dalle 11.30 alle 13.30 e dalle 16 alle 19, nei festivi dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19; quella presso la chiesa Pier Giorgio Frassati è visitabile fino al 31 gennaio il sabato e la domenica dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18, in settimana è possibile prenotare la visita per scolaresche e gruppi (tel 393.6088367). Artistico è il Presepe allestito fino al 6 gennaio dall’associazione Ugaf (Seniores Aziende Fiat) presso il Centro storico Fiat in via Chiabrera 20. Si segnala poi al Borgo Medievale, lungo le vie e la piazza del Melograno, il celebre Presepe dell’artista Emanuele Luzzati.

 

VIVENTI. Sabato 19 dicembre l’Arcivescovo mons. Nosiglia, in occasione della Visita pastorale all’Up9, guida il tradizionale Presepe Vivente della parrocchia Sant’Anna per le vie del quartiere Campidoglio con partenza alle 20.30 nel cortile dell’oratorio (via Brione 40). «Con il Presepe Vivente – sottolinea il parroco don Davide Pavanello – vogliamo percorrere come comunità la via della misericordia, mostrata dalla nascita di Gesù, che rivela, come ha sottolineato Papa Francesco, la bontà e la tenerezza di Dio». Il Presepe Vivente è realizzato in collaborazione con la Circoscrizione 4 e l’Unità pastorale 9. Venerdì 18 dicembre anche la scuola paritaria del Ss. Natale (piazza Rivoli) e la parrocchia San Pellegrino Laziosi, retta dall’ordine dei Servi di Maria, propongono il tradizionale Presepe vivente per le vie del borgo San Paolo sul tema «Il verbo si è fatto carne»; prende il via alle 20.30 presso la parrocchia di corso Racconigi 28, per concludersi sul sagrato della chiesa.

Stefano DI LULLO

(testo tratto da «La Voce del Popolo» del 20 dicembre 2015)