Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail
10 Maggio 2021

Don Gheorghe Miclaus è tornato al Padre

Veglie di preghiera venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 giugno 2021, funerale lunedì 21 giugno nella chiesa della Madonna del Carmine a Torino
Mons. Nosiglia e don Miclaus (foto: Mihai Bursuc)
Facebooktwitterpinterestmail

Dopo lunga malattia, nelle prime ore di venerdì 18 giugno 2021 don Gheorghe Miclaus, di anni 59, è tornato al Padre.

Don Gheorghe, cappellano dal 2005 della Comunità etnica rumena diocesana nella chiesa della Madonna del Carmine, era nato a Traian Bacau (Romania) il 12 aprile 1962 ed era stato ordinato il 29 giugno 1989.

  • Veglie funebri venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 giugno 2021 alle 18.30
  • cerimonia funebre lunedì 21 giugno alle 15.30 presieduta dall’arcivescovo mons. Cesare Nosiglia

sempre presso la chiesa della Madonna del Carmine, in via del Carmine 3 a Torino.

Prima del funerale è possibile portare un saluto a don Gheorghe presso la camera mortuaria allestita nella chiesa della Madonna del Carmine.

La comunità cristiana è invitata a unirsi nella preghiera di fraterno suffragio.

—-

Di seguito il ricordo di don Gheorghe a cura del confratello romeno don Julian Herciu.

Dopo una lunga sofferenza vissuta con grande coraggio, con fede e con speranza, avendo celebrato per l’ultima volta il Sacramento della Confessione e avendo ricevuto il Viatico, il Reverendo Sacerdote don Giorgio Miclăuș, all’età di 59 anni, è tornato alla Casa del Padre nella notte di venerdì, 18 giugno 2021, alle ore 1:30 a Torino.

Don Giorgio è nato il 12 aprile 1962 a Traian (distretto di Bacău in Romania) dai genitori Teresa e Petru Miclaus. Ha frequentato le scuole elementari, medie e superiori a Bacău. In seguito, ammesso al Seminario Diocesano, nel 1982 ha concluso il Seminario Minore e poi, nel 1989, il Seminario Maggiore, ed è stato ordinato sacerdote il 25 giugno 1989 a Iași, per l’imposizione delle mani di Sua Eccellenza Ioan Robu, Arcivescovo Metropolita di Bucarest.

Da giovane sacerdote, don Giorgio, ha esercitato il suo ministero come vice-parroco ad Oțeleni (1 agosto 1989 – 30 agosto 1990); ad Onești (1 settembre 1990 – 3 agosto 1992); a Iași (3 agosto 1992 – 31 luglio 1994).

Dal 1994 è stato trasferito a Roma, dove, fino al 1997 ha studiato e lavorato.

Dal 1997 lo troviamo a Torino, prima come vice-parroco nella Parrocchia Patrocinio di San Giuseppe, dove rimane fino al 1998. Da qui viene trasferito alla Cattedrale Metropolitana fino al 2000. Dal 2000 al 2002 ha lavorato nella Chiesa di Sant’Agostino. In tutto questo periodo torinese, don Giorgio ha cominciato a mettere le basi della Cappellania Rumena e dal 2002 è stato nominato Cappellano della Comunità Cattolica Romena di Torino, con sede nella Chiesa “Madonna del Carmine” in Via del Carmine 3.

Don Giorgio è diventato sempre più il punto di riferimento per questa Comunità che ha servito con dedizione, essendo molto amato ed apprezzato dai fedeli di lingua romena e non solo.

Ha fatto da ponte tra le tradizioni portate “dalla propria terra” e la vita di tutti i giorni, affrontata come immigrato, con la porta dell’anima e della casa sempre aperte per un sorriso, per un consiglio, per un aiuto morale e tante volte anche materiale.

La sua attività pastorale, nella quale si è dedicato ad annunciare il Vangelo, “la bellezza della vita cristiana e la via della salvezza”, cosi come lui diceva, è stata arricchita anche dall’utilizzo dei moderni mezzi di comunicazione.

Don Giorgio ha collaborato alla rivista “Lumina Creștinului” (La Luce del Cristiano) nel periodo ottobre 1992 – agosto 1994. È stato il primo redattore della rivista per i bambini “Isus, prietenul copiiilor” (“Gesù, l’amico dei bambini”). Nel 2016, in occasione del centesimo numero della suddetta rivista, ha giustificato la scelta del nome con queste parole: “Ho optato per questo nome per la rivista, perché nella vita noi ci facciamo tanti amici, ma il più fedele, quello che non ci abbandona mai e ci sostiene sempre nel nostro viaggio terreno, è proprio Gesù”.

Don Giorgio ha collaborato anche alla stesura dei manuali di religione per gli allievi della Diocesi di Iași. Ha realizzato, altresì, un libro intitolato: “Il piccolo catechismo spiegato ai bambini per la Prima Comunione”, libro che si è rivelato un vero aiuto sia per i bambini che per coloro che li preparano alla Prima Comunione.

Il prossimo 25 giugno Don Giorgio avrebbe compiuto trentadue anni di messa. Vogliamo fargli ugualmente gli auguri e ringraziarlo per tutto. Lo vogliamo ricordare così: uomo di Dio che ha servito con dedizione e fedeltà la Chiesa guidando il popolo santo a lui affidato in stretta collaborazione e obbedienza coi vescovi di Iasi e di Torino, inserendosi bene nei presbiteri di tutte e due le Diocesi, sempre attento, disponibile, coraggioso, discreto e generoso verso tutti.

Lunedì, 21 giugno alle ore 15.30, Mons. Cesare Nosiglia, Arcivescovo di Torino, presiederà la  Santa Messa con il Requiem per don Giorgio, nella chiesa Madonna del Carmine, la stessa chiesa in cui si riunisce la comunità cattolica romena di Torino.

Martedì pomeriggio, 22 giugno, le spoglie di don Giorgio arriveranno a Bacău dove verrà celebrata una Santa Messa con il requiem nella Chiesa “Santi Pietro e Paolo”.

Le esequie, presiedute dal Vescovo di Iasi, Mons. Iosif Paulet, si svolgeranno nella località natale, a Traian (Bacău), nella chiesa parrocchiale “San Giuseppe Artigiano”, mercoledì, 23 giugno alle ore 10:30.

L’eterno riposo dona, o Signore, al tuo servo, sacerdote don Giorgio. E splenda a lui la luce perpetua. Riposi in pace. Amen.

don Julian Herciu