Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail
30 Settembre 2015

«È così che Dio entra nel braccio della morte»: incontro di riflessione e di testimonianza al Sermig

Giovedì 22 ottobre 2015 alle 18, in preparazione al Giubileo della Misericordia
Facebooktwitterpinterestmail
Giovedì 22 ottobre 2015 alle ore 18.00, presso il Salone della Pace dell’Arsenale della Pace – Ser.Mi.G. in Piazza Borgo Dora 61 a Torino, si è tenuto un incontro di riflessione e di testimonianza sul tema dell’accompagnamento alle persone condannate alla pena capitale a partire dall’esperienza degli Stati Uniti d’America.
L’incontro, organizzato dal Comitato Paul Rougeau in collaborazione con Caritas diocesana, è stato un’occasione di animazione alla carità per tutte comunità parrocchiali, alla soglia dell’Anno della Misericordia.

Era presente Date S. Recinella, laico Ministro Volontario nelle carceri della Florida, che ha aiutato a comprendere questo servizio particolare, le necessità delle persone condannate alla pena capitale, le modalità di annuncio dell’amore di Dio anche in quelle situazioni così estreme e porrà alla nostra attenzione alcune riflessioni in merito alla pena di morte.


Dale S. Recinella presta servizio da oltre vent’anni come cappellano laico cattolico nelle prigioni della Florida. Nel 1998 iniziò a dare assistenza spirituale, visitandoli di cella in cella, ai 400 ospiti del braccio della morte della Florida (il secondo braccio della morte degli Stati Uniti) e ai circa 2000 uomini condannati all’isolamento detentivo a lungo termine. Dale e sua moglie Susan, psicologa, collaborano durante le esecuzioni, in quanto Dale assiste il condannato e Susan assiste i suoi familiari e amici. I due coniugi prestano assistenza anche ai familiari delle vittime dei crimini.  Dale Recinella ha avuto anche un’esperienza ultra-ventennale di avvocato specializzato nelle transazioni finanziarie, in parti¬colare nella negoziazione, strutturazione e documentazione per progetti finanziari complessi.
Dale Recinella si laureò magna cum laude alla Facoltà di Giurisprudenza della University of Notre Dame in Indiana e conseguì un dottorato a pieni voti in studi teologici alla Facoltà di Teologia Pastorale della Ave Maria University in Florida. Ha insegnato etica legale e commerciale internazionale in Europa a livelli uni¬versitari e dottorali. Recinella scrive regolarmente articoli per i giornali The Tallahassee Democrat e The Florida Catholic, tiene spesso conferenze in America e in Europa ed è autore del libro The Biblical Truth about America’s Death Penalty (Boston: Northeastern University Press, 2004), del libro Now I walk on Death Row (tradotto in italiano con il titolo Nel Braccio della Morte”dalle ed. San Paolo, 2012) e di numerosi articoli per giornali e riviste. Dale e Susan Recinella hanno cinque figli e vivono a Tallahassee in Florida.

Il Comitato Paul Rougeau, oltre ad aiutare direttamente alcuni condannati a morte nelle loro necessità affettive, legali e materiali, collaborazione con Amnesty International e altre importanti organizzazioni per i diritti umani, fornisce informazioni, consigli ed assistenza a numerose piccole associazioni ed a singoli corrispondenti dei condannati a morte degli Stati Uniti. Di tanto in tanto organizza iniziative pubbliche di sensibilizzazione, quali concerti, dibattiti, mostre e proiezioni sul tema della pena di morte.
Il Comitato Paul Rougeau organizza periodicamente i tour in Italia di Dale Recinella, valoroso abolizionista della Florida, cappellano cattolico laico nel braccio della morte, che instancabilmente tiene coinvolgenti confe¬renze negli Stati Uniti e all’estero.
Ampie informazioni sul Comitato Paul Rougeau si possono trovare nel sito: www.paulrougeau.org

Per altre info: Arcidiocesi di Torino – Caritas Diocesana, via Val della Torre 3 tel. 011.5156.350 Fax 0 011.5156.359, www.caritas.torino.it, e-mail: caritas@diocesi.torino.it.