Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

Emergenza covid-19: NUMERI UTILI per chi è in difficoltà

Servizi a sostegno di chi è rimasto senza lavoro o costretto a casa dai provvedimenti sanitari
Facebooktwitterpinterestmail

Torino e la cintura sono tra le aree più colpite dalla seconda ondata della pandemia da covid-19. La Città di Torino ha dunque riattivato il Coc – Centro operativo comunale di Protezione Civile per aiutare le persone in isolamento o quarantena a casa. Si torna a marzo, purtroppo, quando la giunta aveva approntato un piano straordinario per cercare di ridurre il disagio e le difficoltà delle famiglie rimaste senza lavoro o costrette a casa dai provvedimenti sanitari.

Le attività di Torino Solidale, progetto di solidarietà sociale, volontariato e assistenza che la Città di Torino – in collaborazione con il Banco Alimentare del Piemonte, il Banco delle Opere di Carità e la Rete del privato sociale del territorio – non si sono mai fermate e continuano: sono state attivate azioni di sostegno alle persone in situazione di fragilità personale, sociale ed economica attraverso la distribuzione di beni alimentari e di prima necessità. Sono circa 9mila i nuclei che beneficiano degli aiuti della rete. Qui di seguito alcuni numeri utili.

In ambito diocesano e associativo

GENERI DI PRIMA NECESSITA’

  • Parrocchie. Per coloro che necessitano di aiuti alimentari, ci si può rivolgere alla propria parrocchia di appartenenza (le porte sono aperte a tutti i cittadini anche se non si è praticanti o credenti) per le necessità alimentari o altre urgenze. Gli indirizzi delle parrocchie sono reperibili sul sito della diocesi https://www.diocesi.torino.it/parrocchie/
  • La Caritas diocesana (www.caritas.torino.it) è presente con il Centro di Ascolto «Due Tuniche» per le persone con cittadinanza italiana in difficoltà. Sede in corso Mortara, 46/c – Torino.  In questo momento per via delle disposizioni governative anti contagio i volontari non ricevono direttamente in sede ma solo su appuntamento telefonando 011.2472029 o scrivendo alla mail duetuniche@yahoo.it indicando cognome e nome, residenza e recapito telefonico e motivo della richiesta; i volontari provvedono a mettersi in contatto telefonico con chi ne fa richiesta per venire incontro alle necessità attraverso colloqui telefonici o fissando eventuali appuntamenti in ufficio.
  • Ufficio Pastorale Migranti in via Cottolengo 22 – Torino, continua a garantire i servizi in favore delle persone in difficoltà: donne migranti con figli a carico, migranti invalidi, nuclei familiari non ancora autonomi che non rientrano in percorsi di accoglienza, vittime di tratta e sfruttamento lavorativo, consegna pacchi viveri. Per tutte le informazioni: tel.011.2462092 oppure scrivere a migranti@diocesi.torino.it oppure segreteria@upmtorino.it.
  • Il Sermig – Arsenale della Pace di piazza Borgo Dora 63 – Torino continua ad accogliere chi è in difficoltà – Oltre all’ospitalità notturna per chi è senza fissa dimora (200 persone), è attiva la distribuzione di generi di prima necessità, visite mediche per soggetti vulnerabili, videochiamate di sostegno scolastico e di vicinanza con i bambini di Felicizia dell’Arsenale della Piazza. Informazioni su www.sermig.org; 011.4368566; e-mail: sermig@sermig.org.
  • La Caritas della parrocchia torinese di San Giuseppe Cafasso (in corso Grosseto – Torino) si può raggiungere telefonicamente al numero 366.2592520 in caso di bisogno di generi di prima necessità a domicilio per persone e famiglie più fragili che vivono nel territorio della parrocchia in Borgo Vittoria.
  • Sea – Servizio Emergenza Anziani – Consegna a domicilio della spesa alimentare e delle medicine prescritte dal medico: è il servizio offerto da Sea, in collaborazione con il Servizio Anziani e Tutele del Comune di Torino. Sea è raggiungibile al numero verde 800 812 068, dalle 9 alle 18.

MENSE

Le mense pubbliche della rete della carità nella città di Torino sono tutte aperte.

  • Giorni feriali: parrocchia Sant’Alfonso via Netro 3 (corso Tassoni) e Mensa del Cottolengo via Andreis 26 (tel.011.5225111) Sacro Cuore di Gesù (via Brugnone 3, telefono: 011.6687827), Convento Sant’Antonio (Sant’Antonio da Padova 7, tel. 011.5621917);
  • a cena la mensa del Cenacolo Eucaristico (via Belfiore 12) e Spazio d’Angolo (Via Capriolo 14/B tel. 335.1306188 ) Asili Notturni (Via Ormea 119 Tel. 011 5660804)
  • Giorni festivi: Volontariato Vincenziano via Saccarelli 2 (tel. +39 011.480433).  Mensa del Povero (via Guinicelli 4 – Largo Tabacchi – Tel. 370.3747520, 011.8989402), Parrocchia SS. Nome di Maria, via Guido Reni 96/140 Tel 011 3090258) e la mensa del Cenacolo Eucaristico (via Belfiore 12) aperta anche la domenica mattina dalle 9.30 alle 11.
  • Colazione: Casa Santa Luisa (Via Nizza 24 – Torino, Tel. 011 5780824 dalle 7 alle 8.45)

Casa Bordino onlus, Centro di Ricerca ed Intervento sul Disagio psichico distribuisce a chi è nella necessità pacchi viveri forniti dal Banco Alimentare: occorre telefonare allo 011.5217232 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17 per concordare il ritiro presso la sede di via San Domenico 28 a Torino.

ASCOLTO E CONFORTO

  • Caritas diocesana e Ufficio di Pastorale della Salute hanno attivato un servizio di ascolto telematico mediante la casella di posta elettronica ascoltofraterno@diocesi.torino.it. Alla casella dedicata possono scrivere liberamente tutti coloro che desiderano condividere le proprie fatiche in questo momento di emergenza e che cercano un conforto spirituale. All’ascolto tramite e-mail potranno seguire colloqui telefonici. Il servizio è curato da un’équipe di sacerdoti, religiose, diaconi permanenti e laici della diocesi ed è gestito nel rispetto e in osservanza della normativa vigente in materia di privacy.
  • Maria Ausiliatrice Torino: telefonando alla Casa Madre dei Salesiani a Torino Valdocco è a disposizione un confratello salesiano per ricevere intenzioni di preghiera e offrire una parola di sostegno in questo tempo di prova. Tel. 011.5224822 dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18.
  • Il Gruppo Abele ha attivato una linea telefonica di ascolto e sostegno psicologico Covid-19, per supportare tutti coloro che sono in casa, gli operatori sanitari e chiunque stia vivendo una situazione di sofferenza e disagio provocata da questo grande stravolgimento della nostra quotidianità. Il numero attivo sette giorni su sette (sabato e domenica inclusi) dalle 15 alle 20 risponde allo 011. 3841040.
  • L’Associazione Linea-menti ODV, realtà di volontariato nata a Torino nel 2019 per garantire a tutti i cittadini all’assistenza psicologica, ha attivato un numero di emergenza gratuito per il territorio regionale 011.19.62.02.22 attivo 24 ore 24 e 7 giorni su 7 a cui risponde sempre uno psicologo iscritto all’Ordine degli psicologi del Piemonte. Nel totale anonimato l’operatore effettua la gestione delle necessità presentate da chi chiama (anche del personale sanitario dell’Asl città di Torino). «Le tecniche principalmente utilizzate» specifica l’associazione «sono: esercizi di respirazione guidata, ascolto attivo, focalizzazione sulle risorse e/o strategie possedute dalla persona». Maggiori informazioni sul sito: www.linea-menti.it

In ambito civile

SERVIZI INFORMATIVI E DI ASSISTENZA

  • Il Coc – Centro operativo comunale di Protezione Civile e il numero di assistenza (tel. 011-01137777) sono operativi dal lunedì alla domenica (dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 16.30)
  • Il Servizio di supporto psicologico gestito dall’associazione “Psicologi per Popoli di Torino” (tel. 011-01137740) è disponibile dal lunedì alla domenica (dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 16.30)
  • Il call-center covid-19 dell’Asl Città di Torino (tel. 011-5663169) è attivo tutti i giorni della settimana dalle 9 alle 17 e risponde a tutte le richieste e i dubbi di carattere sanitario legati all’emergenza.
  • CARABINIERI aiuto per ritiro pensione anziani: I pensionati di età pari o superiore a 75 anni, residenti in tutti i Comuni italiani, che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici postali e riscuotono normalmente la pensione in contanti, possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri. I pensionati possono contattare il Numero Verde 800 55 66 70 messo a disposizione da Poste Italiane o chiamare la più vicina stazione dei Carabinieri (vedi www.carabinieri.it/cittadino/informazioni/dove-siamo) per richiedere maggiori informazioni.
  • Fondazione Promozione Sociale: la Fondazione porta avanti le iniziative occorrenti per la tutela dei diritti delle persone non in grado di difendersi da sole: anziani malati cronici non autosufficienti; malati di Alzheimer e/o altre demenze; soggetti con handicap intellettivo e/o autismo; minori privi di adeguato sostegno familiare (tel.  011.812.4469  mail info@fondazionepromozionesociale.it)

DORMITORI A TORINO

Luoghi di accoglienza notturna temporanea per chi è senza fissa dimora.

  • Per avere informazioni   le persone in difficoltà possono rivolgersi all’ambulatorio sociosanitario “Roberto Gamba” in via Sacchi 49 – Torino. Nel periodo invernale l’ambulatorio “Roberto Gamba” è aperto tutti i giorni dalle 15,30 alle 18,30. A causa dell’emergenza sanitaria, in linea generale per poter entrare nelle strutture le persone dovranno fare prima il tampone.
  • Boa Urbana Mobile. È un servizio itinerante notturno al quale possono rivolgersi le persone senza dimora in difficoltà. Gli operatori sociali percorrono di notte la città, con particolare attenzione alle zone più frequentate dalle persone che sono alla ricerca di un luogo dove dormire. L’accesso a tali posti viene concordato dalla Boa Urbana Mobile con il Servizio Adulti in Difficoltà. Info: Città di Torino – Servizi Sociali, Servizio Adulti in Difficoltà Via Bruino, 4, 10138, Torino, tel. 01101131510 mail adulti@comune.torino.it