Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail
20 Novembre 2021

Istituto Superiore di Scienze Religiose di Torino: al via la mostra «Vulnerabilis»

Inaugurazione venerdì 19 novembr2021; chiusura giovedì 25 novembre
Facebooktwitterpinterestmail

L’Istituto Superiore di Scienze Religiose – ISSR di Torino propone dall’autunno 2021 un corso di formazione dal titolo “Le ferite di Cristo tra teologia e arte”. Non solo Cristo fu ferito dal tradimento dei suoi, dall’incontro con i malati e dalla condanna a morte, ma anche l’uomo spesso è definibile come vulnerabile.

E «Vulnerabilis» è il titolo di una mostra temporanea organizzata in collaborazione con la Pinacoteca dell’Accademia Albertina di Belle Arti. Nella suggestiva cornice della cappella dell’Immacolata Concezione del palazzo del Seminario di via XX Settembre 83 a Torino da venerdì 19 novembre 2021 verranno esposte cinque opere, recentemente realizzate, che interpretano le ferite dell’umano e del sacro con il linguaggio della pittura, della scultura e della fotografia (locandina a questo link).

Qui di seguito il videoplayer promozionale della mostra:

Venerdì 19 novembre alle ore 18.00 si è tenuta l’inaugurazione di questa piccola mostra, che è visitabile anche dalle 14.30 alle 18.30 a partire da sabato 20 fino a giovedì 25 novembre (esclusa domenica 21). Dopo i saluti istituzionali del direttore dell’ISSR, don Germano Galvagno, della dottoressa Paola Gribaudo, presidente dell’Accademia Albertina, e del dott. Edoardo Di Mauro, direttore dell’Accademia, i due docenti che hanno proposto il corso di formazione, don Alberto Piola e Federica Avanzato, hanno introdotto il confronto tra la teologia e l’arte sul tema delle ferite. Enrico Zanellati, conservatore della Pinacoteca Albertina, ha fatto una breve presentazione delle opere in mostra, fornendo alcune chiavi di lettura.

Durante la successiva visita alla mostra, è stato possibile dialogare con i cinque artisti autori delle opere: «Ecce homo» di Dede Varetto, «La pietra ferita» di Stefano Merlo, «Sasso XL» di Bahar H, «Corpi segnanti» di Elena Radovix, «Fractio panis» di Gabriele Domenico Casu.

Per ulteriori info: https://www.teologiatorino.it/issr/