Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

Nota CEI sull’imposizione delle ceneri in tempo di pandemia

Indicazioni diffuse martedì 12 gennaio 2021 dalla Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti
Le Ceneri (foto: Diocesi di Bolzano)
Facebooktwitterpinterestmail

Pubblichiamo di seguito (e in allegato in italiano e latino) la Nota della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti relativa all’imposizione delle ceneri in tempo di pandemia, diffusa il 12 gennaio 2021.

«Nota sul Mercoledì delle ceneri – Imposizione delle ceneri in tempo di pandemia.

Pronunciata la preghiera di benedizione delle ceneri e dopo averle asperse con l’acqua benedetta, senza nulla dire, il sacerdote, rivolto ai presenti, dice una volta sola per tutti la formula come nel Messale Romano: “Convertitevi e credete al Vangelo”, oppure: “Ricordati, uomo, che polvere tu sei e in polvere ritornerai”.

Quindi il sacerdote asterge le mani e indossa la mascherina a protezione di naso e bocca, poi impone le ceneri a quanti si avvicinano a lui o, se opportuno, egli stesso si avvicina a quanti stanno in piedi al loro posto. Il sacerdote prende le ceneri e le lascia cadere sul capo di ciascuno, senza dire nulla.

Dalla Sede della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, 12 gennaio 2021.

Robert Card. Sarah – Prefetto

Mons. Arthur Roche – Arcivescovo Segretario»