Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail
1 Ottobre 2018

Centro congressi dell’Unione Industriale: appuntamenti di ottobre con gli autori

Facebooktwitterpinterestmail
lunedì 15 Ottobre

Di seguito gli incontri a cura del Centro congressi dell’Unione Industriale nella sede di via Fanti 17 a Torino.

 

Martedì 2 ottobre 2018, ore 21: prende il via il terzo ciclo de “I Martedì Sera”, da sempre occasione di confronto con i protagonisti assoluti dell’attualità, della cultura e della società.

La serata inaugurale vedrà la partecipazione del notaio Remo Morone che recentemente ha concluso nel capoluogo piemontese il primo rogito immobiliare in Bitcoin. Il giovane professionista, dialogando con Vincenzo Aguì, ricercatore e co-founder di Helperbit e Bruno Ruffilli, giornalista de “La Stampa”, parlerà di “Le prime applicazioni pratiche della blockchain dopo i bitcoin”. Tra pochi giorni sarà il decimo anniversario della nascita del Bitcoin. Era infatti il 31 ottobre 2008 quando il famoso paper “Bitcoin: A Peer-to-Peer Electronic Cash System” venne pubblicato da un autore tuttora sconosciuto sotto lo pseudonimo Satoshi Nakamoto descrivendo le linee guida per la creazione della prima moneta virtuale decentralizzata resa sicura da complessi meccanismi crittografici. Uno dei pilastri costitutivi del Bitcoin è la blockchain, ossia un database che viene mantenuto da tutti i partecipanti alla rete e che contiene tutte le transazioni effettuate dall’assegnazione della prima moneta. Nuove monete vengono generate automaticamente seguendo un algoritmo predefinito che caratterizza l’evoluzione della base monetaria nel tempo. Al di là dei suoi ambiti di applicazione, la blockchain non rappresenta solo una nuova tecnologia, ma un vero e proprio nuovo approccio culturale basato su una cultura open che non necessita di intermediari ma esige trasparenza e nuove regole sociali, e che, soprattutto, è potenzialmente in grado di ribaltare i mercati e i business model a cui siamo abituati.

 

Lunedì 15 ottobre, ore 15: «Suite 405» (ed. Sperling & Kupfer). Un’auto di lusso sfreccia nella notte lungo l’autostrada che collega Roma a Milano. A bordo c’è il conte Lamberto Rissotto, che possiede un’importante industria metallurgica e la dirige con sapienza, nonostante le difficoltà legate alla crisi economica del Paese. L’uomo ha fretta di rincasare per chiudere immediatamente ogni rapporto con la bellissima moglie Armanda, perché ha appena scoperto la sua ultima imbarazzante follia. A mitigare la cupezza del suo stato d’animo c’è il recente ricordo del fuggevole incontro con una sconosciuta «molto giovane, molto bella, di gran classe» che si è stupidamente lasciato sfuggire. Nella notte, un altro uomo viaggia lungo la stessa autostrada da Sud a Nord, solo, sulla sua utilitaria impolverata: è Giovanni Rancati, sindacalista. Ha percorso chilometri per incontrare gli operai che tanto ama, per condividerne le preoccupazioni e difenderne il futuro. A Milano l’attende la sua compagna, Bruna, ch e fa la parrucchiera e dopo anni di sacrifici è riuscita ad aprire un negozio tutto suo. Insieme vivono in un quartiere popolare, uno di quelli in cui le case di ringhiera mettono in piazza gioie e dolori di ognuno, una realtà in cui si fatica ad arrivare a fine mese e un sogno può costare i risparmi di una vita. Lamberto e Giovanni rappresentano due mondi opposti e lontani, ma le loro strade finiranno per incrociarsi, un po’ per necessità e un po’ per caso. Dal loro incontro nasce un avvincente intreccio di destini in cui si rispecchia l’Italia di oggi, ancora divisa da contraddizioni e lotte sociali, ma unita da un profondo e assoluto bisogno di giustizia e amore.

Sveva Casati Modignani dialoga con Bruno Quaranta.

 

Lunedì 22 ottobre, ore 18: «#nonsoloFood – Ieri, oggi e domani della cucina in Piemonte»

A diversi anni dalla nascita del “Made in Italy” (terzo marchio al mondo per notorietà dopo “Coca Cola” e “Visa”), appare necessario ricordare e ribadire il contributo che il settore alimentare ha dato, e continua a dare, all’economia del nostro territorio, alla sua universale ammirazione ed alla promozione del Paese nel mondo. Grazie alla testimonianza di alcuni fra i massimi esponenti della ristorazione e dell’imprenditoria italiana verrà approfondita la ricaduta economica nel Paese.

 

Mercoledì 24 ottobre, ore 10: «Teatro e scrittura contemporanea»

Un incontro che unisce parole, immagini, fantasia e risate per scoprire e conoscere l’affascinante mondo della scrittura, del teatro e dell’illustrazione. L’opportunità di seguire i consigli di professionisti in grado di stimolare la fantasia e la voglia di creare dei partecipanti farà vivere un’esperienza, emozionante, divertente e formativa.

La regista Antonella Paglietti dialoga con gli autori teatrali Giovanni Lavia e Mauro Comba | Presto saranno disponibili i biglietti fino ad esaurimento dei posti disponibili

 

Per ulteriori info: www.centrocongressiunioneindustriale.it

15/10/2018 00:00
15/10/2018 00:00
Altro
Torino
Piemonte
Italia