Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

Maria Santissima Madre di Dio

1° gennaio 2012
Facebooktwitterpinterestmail
Maria la madre di tutti
 
Vangelo: Lc 2,16-21
In quel tempo, i pastori andarono senz’indugio e
trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, che giaceva
nella mangiatoia. E dopo averlo visto, riferirono ciò
che del bambino era stato detto loro. Tutti quelli che
udirono, si stupirono delle cose che i pastori dicevano.
Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole
nel suo cuore.
I pastori poi se ne tornarono, glorificando e lodando
Dio per tutto quello
che avevano udito e
visto, com’era stato
detto loro. Quando
furon passati gli
otto giorni prescritti
per la circoncisione,
gli fu messo nome
Gesù, come era
stato chiamato
dall’angelo prima di
essere concepito
nel grembo della
madre.
 
Commento
In Maria non si è ancora spento l’eco delle parole
dell’annuncio dell’angelo ed ora si ritrova tra le braccia
il Figlio dell’Altissimo, ma nulla di quanto umanamente
si poteva attendere è avvenuto. Dopo un lungo
viaggio da Nazaret a Betlemme non ha trovato ospitalità
neppure in una locanda ed ha dovuto partorire in
una stalla, poi non si è presentato ad adorare suo
figlio nessun sacerdote o uomo del tempio ma soltanto
dei pastori e successivamente i Magi; lo sentiremo
meglio il giorno dell’Epifania. Maria medita su ciò che
le sta succedendo e su come agisca Dio in modi del
tutto inaspettati. Anche noi, che non riusciamo a
comprendere secondo quali linee si sta svolgendo la
nostra storia personale e quella del mondo, siamo
invitati a riflettere per capire come Dio agisca in
nostro favore. Questa riflessione poi è particolarmente
sentita oggi, primo giorno dell’anno. Per l’occasione
il nostro pensiero è attratto dal mistero del tempo che
corre veloce ed inesorabile.
Il trascorrere del tempo ci avverte in primo luogo che
la nostra esistenza è fragile, ha un limite, e la trama
della nostra vita si compone di una successione rapida
di istanti sempre nuovi che scorrono sfuggevoli e più
non tornano.
Con Maria dobbiamo anche noi leggere questi avvenimenti
e comprendere che è proprio quello il luogo in
cui Dio manifesta il suo amore per noi.
 
Preghiera
breve silenzio di preghiera
Benedetto sei tu, Signore Dio,
che nella verginità feconda di Maria
hai portato a compimento l’attesa dei poveri;
concedi a noi con la stessa fede della
Vergine Madre di riconoscere
il Tuo Figlio presente nei nostri fratelli.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli.
Amen.
Scarica qui il pdf dell’intero Sussidio di preghiera per le famiglie