Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail
22 Giugno 2021

Per San Giovanni la Chiesa torinese dona alla Città un nuovo “polo sociale”

Inaugurato mercoledì 23 giugno 2021, il distretto «Spazi connessi» accompagnerà le tante fragilità cittadine
Facebooktwitterpinterestmail

L’Arcidiocesi di Torino con l’Associazione Insieme per Accogliere e i Missionari di Nostra Signora de La Salette, dopo un primo periodo di operatività sperimentale della Casa Transitoria Collettiva «La Salette» e all’inizio delle attività di accoglienza di «Ma. Ri. House» – housing sociale, avviate al termine della ristrutturazione ambientale, alla vigilia della festa patronale di San Giovanni

mercoledì 23 giugno 2021 alle ore 10.30

in via Madonna della Salette 24b a Torino

hanno organizzato un momento di benedizione ed inaugurazione degli importanti lavori di ristrutturazione e delle attività sociali di accoglienza ed integrazione del nuovo distretto di sostegno sociale e relazionale “hub sociale” denominato «Spazi connessi».

Al suo interno è presente ed attiva da alcuni anni una Casa Transitoria Collettiva che ospita 62 persone rifugiate in un contesto di forte autogestione, mentre è alle prime battute l’attività di un co-housing sociale (Ma.Ri. house) con 65 posti letto destinato a famiglie sottoposte a sfratto, city users e studenti universitari fuori sede.

L’iniziativa progettuale è nata grazie alla collaborazione tra Arcidiocesi di Torino e Provincia Italiana dei Missionari di Nostra Signora de La Salette – proprietaria degli immobili -; è condotta da una associazione di persone nata appositamente – Insieme per Accogliere. Le ristrutturazioni sono state effettuate grazie al contributo economico di vari soggetti locali – tra cui Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Fondazione Magnetto – ed è accompagnata dal servizio della Cooperativa Orso e della Cooperativa SynergiCa.

Il progetto vede la partnership operativa di Caritas Diocesana e di Pastorale dei Migranti.

Durante l’inaugurazione, in cui è stato anche possibile visitare gli ambienti, prenderanno la parola per illustrare storia, contenuti, organizzazione, sostegno economico:

  • S. E. Rev.ma Mons. Cesare NOSIGLIA, Arcivescovo di Torino (testo dell’intervento in allegato);
  • Pierluigi DOVIS e Sergio DURANDO, direttori Caritas e Pastorale Migranti, a nome della Associazione;
  • Padre Gianmatteo ROGGIO, superiore italiano dei Missionari di Nostra Signora de La Salette;
  • Francesco PROFUMO, presidente della Fondazione Compagnia di San Paolo;
  • Giovanni QUAGLIA, presidente della Fondazione CRT;
  • Chiara APPENDINO, sindaca di Torino;
  • Paolo COSSEDDU, vice prefetto aggiunto – Prefettura di Torino.

E’ seguita la benedizione.

Il progetto, di natura sociale e relazionale, si pone anche come piccola occasione di riqualificazione dell’area e come volano di sviluppo di azioni di comunità per il territorio.

Per ragioni di sicurezza sanitaria, l’accesso era riservato agli invitati e agli operatori della comunicazione.

Per info ulteriori: