Undici uomini sul palco: «Stop femminicidi», da Chieri lezione di stile

sabato 27 Novembre

Undici uomini sul palco, dal sindaco al presidente d’associazione, dall’archivista allo sportivo: insieme per dire «no» alla violenza sulle donne. Sabato 27 novembre 2021 alle 21 nella sala di via della Conceria 2 a Chieri va in scena «Manutenzioni – uomini a nudo», testo teatrale di Monica Lanfranco (che sarà anche l’unica donna in scena): lo spettacolo è nel quadro del progetto «Voglio stare al mio posto!» per la Giornata contro la violenza sulle donne organizzato dall’associazione Muse (Multicultura, solidarietà, emancipazione).

 

«Siamo abituati a sentire voci di donne su un problema che invece riguarda tutti» premette la presidente di Muse, Norma Carpignano, che ha collaborato alla messa in scena col gruppo di lettura dell’associazione. «Fin dalla prima edizione del nostro progetto abbiamo avuto la convinzione che coinvolgere gli uomini fosse una strada da percorrere. Non è detto che porti a risultati rapidi: molti, troppi di loro, anche quelli che per fortuna violenti non sono, credono che la questione tutto sommato non li riguardi. Però farli partecipare è un primo passo». Ed ecco il coinvolgimento: «I protagonisti di ‘Manutenzioni’ sono uomini conosciuti a Chieri. Secondo Monica Lanfranco, che ha curato la rappresentazione del testo in tutta Italia, è importante che non siano attori professionisti ma persone comunque in grado di coinvolgere il pubblico, lanciare un segnale forte mettendoci la faccia».

 

Questi i protagonisti: il sindaco Alessandro Sicchiero, l’assessore Paolo Rainato, i consiglieri comunali Piercarlo Benedicenti, Niccolò Ghirardi, Andrea Limone, Federico Ronco, Orazio Cosentino (presidente Club Campeggiatori Chieresi), Simone Lega (arbitro internazionale di hockey, ex Mangiagrop), Vincenzo Tedesco (curatore dell’archivio cittadino), Dario Trosso (presidente ass. Jigoro Kano), Enrico Bassignana (giornalista e scrittore. Accompagnamento musicale del chitarrista Mosè Morsut, riprese di Giancarlo Cazzin.

 

Monica Lanfranco spiega com’è nato lo spettacolo: «Ho voluto replicare in Italia un esperimento effettuato dalla giornalista inglese Laurie Penny: sei domande rivolte agli uomini su sessualità, virilità, violenza sulle donne, pornografi a». Le hanno risposto in 300: «Da quel materiale ho ricavato il libro ‘Uomini che (odiano) amano le donne’, e in seguito il copione dello spettacolo».

 

(testo tratto da “La Voce E il Tempo” del 28 novembre 2021)

27/11/2021 21:00
27/11/2021 23:00
Altro
Torino
Piemonte
Italia
Via della Conceria, 10023 Chieri, Piemonte Italia
condividi su